venerdì 8 dicembre 2017

Ma in che mondo stiamo vivendo?

Ma in che mondo stiamo vivendo?

Scrivere che tutto va male in maniera così generica e' troppo ovvio e facile. Ogni giorno ci incontriamo con mille problemi che  ci toccano da un lato dal punto di vista personale, da un altro in quello economico e lavorativo ed infine nel sociale quindi nei rapporti interpersonali con terzi.
Tutti corriamo e cerchiamo di tappare i buchi come possiamo in maniera totalmente egoistica. Cerchiamo di ottenere il massimo per noi stessi in ogni cosa che facciamo, il che non sarebbe del tutto sbagliato, se non ci fosse il fatto che non ci importa nulla se calpestiamo il prossimo infischiandocene di quanto " male" possiamo fargli.
Analizzare una società implicherebbe la scrittura di un libro e non di poche righe. Diciamo che pero , anche se può sembrare antiquato, bisogna ricominciare dalla famiglia. Infatti non esiste più un dialogo. Genitori, figli, mariti, mogli, fratelli e sorelle oggi ormai condividono un tetto dove mangiare, lavarsi  e vestirsi, ma dove ogni uno ha la propria vita, i propri orari, i propri " amici"  in internet e dove spesso ogni uno mangia ad orari differenti ed ove il dialogo non esiste più. Ci si ricorda di avere un legame solo quando succede qualcosa. Quando arriva un problema inaspettato. Un incidente, una separazione, ...... . La Tv non aiuta per nulla trasmettendo sempre e solo notizie negative, ricche di problemi, di odio fra religioni, fra politici, che mirano solo al proprio interesse. Ci raccontano come le banche hanno messo sul lastrico migliaia di persone e, quando non ci sono notizie importanti  creano casi internazionali inesistenti perché le persone normali, cioè noi, ci dimentichiamo dei nostri problemi giornalieri e su come poterli risolvere.
Quindi non ci resta che frenare e cercare di ritrovare i valori basici della famiglia. Con un piccolo sforzo si può cercare di mangiare tutti insieme, mettendo in silenzio PC, tablet, cellulari e quant'altro e riprendendo un dialogo. Una conoscenza fra generazioni, che sembrano così lontani e diverse, ma che in realtà si sono solamente dimenticate una dell'altra.  Chi e' nato negli anni 50-60 ha vissuto un periodo storico irripetibile dove noi abbiamo " inventato" tutto quello che oggi i nostri figli fanno: musica, discoteche, Pc, cellulari, ...... Loro con le nuove tecnologie li hanno solo modificati e non sempre in meglio. 
Se vogliamo veramente un mondo migliore noi dobbiamo ricordarci di quando avevamo l'età dei nostri figli. Non vergognarci a tornare un po' bambini e loro devono capire che non siamo pezzi da museo solo perché abbiamo superato gli "anta" e che non serviamo solo come banche. Questo e' il problema più grande della nostra società. Risolto questo potremo affrontare con nuca forza e nuova visione tutti gli altri problemi ed insieme risolverli.
E come diceva un grande : " meditate gente meditate" 



sabato 2 dicembre 2017

Opportunità di lavoro a Milano

Buongiorno. Si offrono 60 posti di lavoro come Consulente  nella sede di Milano di in una S.p.A italiana in forte espansione.  Vietato il porta a porta. Inviare i C/v  via mail a: consulenza.teamscandola@gmail.com





giovedì 30 novembre 2017

Una vera opportunità a Milano

OPPORTUNITÀ A MILANO

Buongiorno,
                      Mi chiamo Antonio, ho 59 anni e, dopo 16 anni di vita all'estero sono rientrato in Italia. Ho trovato lavoro presso una S.p.A di Milano ed ora sono già responsabile della ricerca del personale. Che tu sia giovane in cerca di una occupazione per il futuro o già più grande con la voglia di rimetterti in gioco. Chiamami. Ti offro una vera e reale opportunità che ti consentirà di cambiare la tua vita. Offriamo formazione continua, fisso, possibilità di rapida carriera. No porta a porta e meno multilevel.
Antonio -tel e Whatsapp : 3711249917,




lunedì 13 novembre 2017

venerdì 27 ottobre 2017

Hotel

Hotel

Se vuoi andare in vacanza prenota l'hotel con questo link
Si quieres ir en vacación reserva tu hotel con este Link 
Wenn Sie in Urlaub fahren können, reservieren Sie bitte das Hotel mit diesem Link
If you can go on holiday, you book a hotel with this link

https://www.booking.com/s/27_8/laquil14

avrai uno sconto del 10%
obtendrás un descuento del 10%
Sie werden einen Rabatt des 10% haben
You will have a discount of 10%

Antonio
Mail: laquila58@gmail.com

giovedì 5 ottobre 2017

Lavoro: una nuova e vera opportunità per tutti

Lavoro: una nuova e vera opportunità per tutti.

Il lavoro. Un diritto che con gli anni sta andando perdendosi. Chi come me ha vissuto da bambino gli anni '60 ha potuto vedere il boom economico e le recessioni. Purtroppo l'abitudine di far entrare amici e parenti nelle varie aziende e, peggio, lasciarle a figli e nipoti  impreparati, oltre alle mutate regole del mercato hanno ridotto questo " diritto" quasi in un sogno. Oggi l'assunzione a tempo indeterminato e' riservata solo ad amici e parenti, che pero rispetto ad una volta restano dei dipendenti a vita. La maggior parte dei lavoratori viene assunto a tempo determinato, come stagista,e sfruttando le varie agevolazioni che lo Stato continua ad inventarsi per fingere che la disoccupazione nel paese diminuisca. In realtà quasi tutto e' precario. Con la scomparsa del ceto medio a causa dell'elevata tassazione sono venute meno anche le soluzioni del commercio. Infatti oggi le PMI non sono più in grado di assumere in pianta stabile e, le grandi aziende preferiscono, tranne che in qualche settore altamente specializzato, una mano d'opera  poco o quasi per nulla qualificata a bassissimo costo a personale che garantirebbe un prodotto di qualità più alta ma che ha dei costi insostenibili.
Anche le banche sono entrate in crisi e, a parte movimenti strani di denaro e problematiche ai risparmiatori, dove sarà la Magistratura a dire  se siano state manovre legali o meno, nemmeno loro assumono personale nuovo  Si limitano, solo quando e' strettamente indispensabile a sostituire il personale che va in pensione cercando anch'esse di ridurre al massimo la voce"stipendi".
L'ultima spiaggia erano i franchising. All'inizio avevano costi altissimi, ma la situazione economica lo permetteva,. Oggi costano poco quelli che in realtà non garantiscono  se non alcuni servizi basilari, mentre quelli seri hanno costi talmente alti che ben poche persone se lo possono permettere.
In questo quadro desolante abbiamo  una larga fascia di giovani che non trova lavoro e resta a vivere in casa dei genitori ben oltre i 30 anni. Purtroppo c'e una fascia di persone di età intermedia , fra i 35/40 ed i  60 che si e' venuta a trovare senza lavoro e, non avendo la possibilità di essere nuovamente assunti per i costi dovuti all'esperienza , sono costretti a tornare a casa dei genitori o peggio dei nonni che li mantengono con la loro misera pensione. Le mogli vanno a lavorare, ovviamente in nero, come donne di servizio o badanti, mentre i mariti , sempre in nero, si arrangiano con piccoli lavori manuali e/o qualche sostituzione. 
L'arrivo indiscriminato di persone dall'Africa e da altri paesi extraeuropei ha complicato di molto questa già precaria situazione del mercato del lavoro.
Dopo quasi 16 anni sono tornato in Italia e alla tenera età di 58 anni , dopo oltre 35 anni di lavoro autonomo in vari paesi del mondo, Italia compresa, ho cercato un'azienda che potesse utilizzare la mia esperienza commerciale e darmi una possibilità di crescita professionale. Non ho sinceramente impiegato molto a trovarla. Devo dire che l'inizio e' stato un po' difficile. Abituato da sempre ad essere il titolare di me stesso o di uffici di società internazionali, mi sono trovato ad avere delle  persone che mi dicevano quello che dovevo fare e come. Non mi hanno mai fatto sentire un dipendente, ma ho dovuto abituarmi a fare quello che altri mi dicevano. Poi a poco a poco ho capito che tutto aveva un senso, ho cercato di adeguarmi nel miglior modo possibile ed oggi, dopo solo quattro mesi sono, grazie a loro, Responsabile della Ricerca del personale. 
Per ovvi motivi non faro' pubblicità all'azienda , ne ai prodotti che tratta. Quello che posso dire che la società, una S.p.A totalmente italiana, e' in forte crescita. E' meritocratica. Pur lavorando nel commercio non usa, anzi vieta il sistema porta a porta e non e' nemmeno una società multilevel. 
Esiste un metodo di lavoro sperimentato e consolidato che garantisce a tutti coloro che lo seguono uno stipendio fisso più commissioni sull'acquisto da parte dei clienti. Pero quello che mi ha fatto decidere di entrare nell' azienda e' stato da un lato di poter aiutare il mio prossimo a stare meglio, senza dover riempirli di medicine e dall'altro di non aver nessun limite di guadagno. Tutto dipende dall'impegno e dalla volontà di ciascuna persona. Altro fattore determinante e' che tutto quello che si fa all' interno della Società e' totalmente  gratuito. Dalla formazione diaria all'uso dei materiali. Dai viaggi o spostamenti per convegni regionali o nazionali alle cene ed eventi organizzati dai singoli uffici. Inoltre, per chi vuole, c'e la possibilità di imparare a diventare imprenditori, quindi di poter aprire un proprio ufficio, a costo zero.
Una reale, vera ed unica possibilità di cambiare la propria vita.
Invito tutti i giovani che siano maggiorenni, italiani o stranieri, con documenti in regola, e tutte le persona più adulte che sono rimaste senza lavoro a contattarmi. Darò loro la possibilità di avere un colloquio in ufficio. Come tutti i lavori esiste una selezione. Il lavoro e' facile ma bisogna avere una vera motivazione per riuscire a raggiungere i propri sogni e togliersi i sassolini dalle scarpe che oggi fanno male
Insieme pero , se vorrete, ci riusciremo. Lavorerete finalmente per Voi stessi e per raggiungere i vostri sogni e non quelli del vostro datore di lavoro.


martedì 20 giugno 2017

Offerta assaggio caffè


Organizziamo degustazioni gratuite presso il vostro domicilio. A chi si prenota ragliamo la macchina nella foto