martedì 28 luglio 2015

Internet una opportunità od un rischio?



Internet. Un mondo da esplorare ed un mondo da capire. E' e può essere veramente il presente ed il futuro dello sviluppo economico- culturale dell'uomo o e' un rischio troppo grande per l'umanità? 
La risposta più ovvia e' ovviamente dipende come si usa e come si controlla. Pero si può controllare?  Mille risposte e mille domande su questo mondo che ha cambiato e cambierà sempre di più il nostro modo di vivere e di lavorare. 
Quando mio figlio a 10 anni, oggi ne ha 24, si e' comprato il primo cellulare e' rimasto a bocca aperta quando gli ho raccontato che io alla sua età usavo le cabine ed i gettoni per chiamare a casa, che internet ed i computer non esistevano ed agli amici, genitori permettendo, si telefonava alla sera o se lontani si scrivevano lettere spedite per posta aerea. Oggi i bambini usano internet per studiare, per divertirsi, per giocare e da un lato tutto questo e' bello e buono dall'altro li isola nelle proprie stanze. La vita diventa piu sedentaria, ma un figlio sul Pc o tablets a volte fa comodo ai genitori impegnati in altre cose. Lo stesso vale per i giovani. Chiaro poter parlare con ragazzi e ragazze di altre nazioni o continenti e' sicuramente utile per farsi più esperienza, assorbire il buono delle varie culture, apprendere o migliorare l'uso delle lingue, ma dall'altra parte c'è il rischio di incontrare persone diverse da quelle che sembrano e che usano la rete per altri scopi diversi dalla pura amicizia. 
Il lavoro? Certo internet ha aperto lo spazio a mille nuove professioni. Ha permesso la creazione di nuove aziende.  Da la possibilità  di scambi commerciali molto piu facili e veloci di un tempo. Si possono organizzare pagine di vendita di prodotti e servizi in tutto il mondo quasi in tempo reale. Ma dall'altro lato ha aperto ad un mercato in mano a criminali che tendono ad approfittare di tutto questo aumentando il rischio di truffe ed inganni. 
Allora internet  e' un bene od un male? Sicuramente un bene. Ma va molto ben ristudiato e regolamentato. Va protetto. E' un sistema che ha rimpicciolito il mondo. Protetto in maniera che diventi ogni giorno migliore e piu sicuro. E' uno strumento indispensabile per lo sviluppo , l'integrazione, la globalizzazione e la sicurezza per tutti noi. Per questo ha bisogno di essere capito velocemente. Vanno fatte norme severe per chi non vuole usare questo magnifico strumento per migliorare la vita di tutti, ma solo per i propri scopi , spesso illegali, personali. Facciamo un solo esempio di cosa può portarci di buono. Molti uffici, sia pubblici che privati, potrebbero chiudere molte delle loro sedi e organizzare un lavoro da casa. I dipendenti lavorerebbero meglio. Avrebbero tempo per accudire i loro figli. Risparmierebbero molti soldi per spostamenti. Risolverebbero il problema diario di dove ml asciare i propri figli piccoli, non avrebbero lo stress di dover correre a fine lavoro a casa di nonni, parenti, baby sitter ecc non sapendo mai se troveranno il treno, la metro o code in autostrada che gli impediscono di arrivare in tempo. Lavorerebbero piu ore ed i costi anche per le aziende sarebbero piu bassi. Ed alla fine tutto questo si trasformerebbe in un abbassamento dei costi e dei servizi per la clientela finale.
Per questo e' necessario presto, oggi, iniziare una seria regolamentazione dell'uso della rete perché gli enormi vantaggi che internet ci da possano essere tali e non si trasformino in un boomerang contro noi stessi.
I suggerimenti sono benvenuti.............






<br /><br /><a href="http://laquila58.files.wordpress.com/2015/07/20150728-125904.jpg"><img src="http://laquila58.files.wordpress.com/2015/07/20150728-125904.jpg" alt="20150728-125904.jpg" class="alignnone size-full" /></a>

martedì 21 luglio 2015

Pagine Web

http://consulenzateamscandola.jimdo.com/servizi-di-consulenza/
https://it.pinterest.com/antonio29/servizi-di-consulenza-del-team-scandola/



giovedì 16 luglio 2015

L'Italia all'ultimo stadio



E così Renzi ed il suo governo di sinistra ci sono riusciti. Hanno esasperato tanto gli animi che oramai l'inevitabile e' arrivato. Ed adesso chi li ferma più? Ricapitoliamo la storiella. Dopo aver perso tre delle regioni più importanti d'Italia andate al centro destra e dopo aver subito un sonoro NO alla distribuzione degli immigrati in Europa il governo di sinistra ha pensato bene di vendicarsi in altri modi. E' vero che ufficialmente la UE ha dichiarato che in due anni ridistribuiranno 40.000 profughi in varie nazioni europee, ma e' anche vero che ogni nazione e' stata lasciata libera di aderire o meno al piano. Così la maggior parte delle Nazioni ha pensato bene di chiudere immediatamente le frontiere e c'e chi sta costruendo un muro di filo spinato ai suoi confini per evitare fisicamente ogni possibilità di entrare. Quindi tutti, tranne noi sono passati sopra tutti trattati internazionali regolarmente sottoscritti. L'Italia no! L'Italia deve rispettarli e si e' riempita di profughi e di clandestini.  Ogni giorno arrivano fra  le mille e le duemila persone. Vengono giustamente salvate dalla morte e poi meno giustamente fatte sbarcare. Una volta a terra spariscono e non si sa piu dove sono. Quelle che invece si fanno aiutare vengono dirottate nelle regioni governate dal centro destra con un metodo scientifico e ben studiato. Piccoli paesi o situazioni al limite ed a rischio. Basti pensare a quel paese con  cento abitanti per lo piu anziani dove sono stati portati, come sempre senza nessun preavviso al sindaco ed ai cittadini 98 profughi. Al paese della provincia di Treviso dove un condominio nuovo con 30 persone si e' trovata dall'alba mattina alla sera 100 immigranti difesi dalla polizia  che occupano oltre 20 appartamenti vuoti. Situazione gli italiani a dormire in tende e gli immigrati in casa.  E per ultimo in una casa assegnata donne che hanno avuto problemi di violenza fisica e morale vengono mandati quattro giovanotti di 17 anni. Non ci si può nemmeno chiedere dove hanno la testa i governanti, perché tutto questo e' accuratamente studiato. Renzi ed i suoi usano gli immigrati per vendicarsi della sconfitta elettorale, esasperare gli animi, aspettare la reazione violenta, che in provincia di Treviso e' già iniziata, aspettando il morto per poi dar contro ai governatori per incapacità e alla gente di razzismo. 
Nelle varie trasmissioni a riguardo assistiamo a battaglie verbali inutili. Il centro destra giustamente protesta ed il centro sinistra dice che 20 anni fa le leggi e gli accordi li hanno firmati loro. Anche Mussolini ha fatto leggi e firmato trattati, ma poi i governi li hanno cambiati. La storia e le situazioni cambiano ed i governanti hanno l' obbligo di modificarle e ammodernarle a seconda del momento e delle situazioni storiche. La sinistra no. La sinistra quando perde usa sistemi trasversali. Con il cavaliere ha usato e sta usando la magistratura e con il centro destra gli immigrati. E' una cosa vergognosa utilizzare dei poveracci per vendette politiche. Cosa da dover dimettersi ed essere messi I servizi sociali a vita . Infatti l'unica cosa possibile per evitare una guerra civile, che a mio avviso e' già iniziata e che porterà molta gente a piangere la morte dei propri cari, a questo punto e' quella di usare l'esercito. Recuperare tutti, ma proprio tutti gli africani, arabi, Rom, ecc...che vivono in Italia. Identificarli. Vedere chi e' qui da anni si e' integrato e lavora regolarmente da chi e' senza documenti o peggio con fogli di via dei quali ovviamente non si e' mai interessato. Quelli che sono arrivati realmente per scappare da guerre, ISIS, bande varie di terroristi per cercare di salvarsi la pelle, e che sono gli unici che hanno il sacrosanto diritto di essere aiutati, sostenuti ed integrati, da chi e' venuto qui dalle aperture delle patrie galere dei vari paesi che in questo modo ottengono due cose, si liberano di chi non la pensa come loro  e risparmiano soldi e cibo per mantenerli e peggio dai terroristi infiltrati che stanno liberamente gironzolando nel nostro paese pronti a colpire al momento opportuno. Bene ribadendo il concetto che e' indispensabile e giusto aiutare chi scappa dalle guerre, tutti gli altri a casa. E senza stare a guardare le leggi internazionali dividendoli per nazioni e chiedendo permessi ai vari paesi. Si caricano su navi ed aerei e si rimandano a casa. Il rischio e' che i paesi africani si rifiutino di far entrare le navi nei porti o ci sparino? Come loro li scaricano sui barconi lo facciamo anche noi. Una volta salvati li prendiamo li sistemiamo li carichiamo sui barconi a 100 - 200 metri dalla riva , voltiamo la nave e come loro pensano sono problemi dell'Italia noi pensiamo lo stesso. Ovviamente fatto in maniera che queste persone non corrano nessun tipo di pericolo nei pochi metri che devono fare.  Per i salvataggi futuri. Ovviamente devono essere fatti, ma nessuno deve scendere dalle navi se non e' identificato ed ha il reale diritto di chiedere asilo come rifugiato. Un po' di rigidità aiuta. Quando gli stati Africani ed i terroristi si daranno conto che  il giochino delle carrette del mare e' finito sicuramente cercheranno di mandare i loro adepti in Europa con altri sistemi meno eclatanti. Li dovremo essere capaci di controllarli. Ma ovviamente i numeri in gioco saranno decisamente minori ed i controlli più  facili. 
Questo e' da farsi subito. Ma subito significa oggi. Ogni ora , ogni giorno che passa, ogni invio premeditato dal sud alle tre regioni del nord senza avviso, scaricando le persone come oggetti nelle piazze centrali o davanti alle stazioni di paesi e città aumentano esponenzialmente il rischio di una reazione fisica e violenta dei cittadini italiani. Esasperati, privati dei loro diritti, della loro tranquillità e iper tartassati appena fanno, anche solo per umanità, qualcosa di " illegale". Vedasi quella gerente di un chiosco che per dare una bottiglia d'acqua ad un poveraccio si e' vista chiudere l'attività per tre giorni. Inflessibili con gli italiani e permissivi con gli immigrati. Ogni cosa ha il suo limite. Cambiamo. Cambiamo subito. Il morto e' alle porte e questo governo ne sarà  il responsabile. Pensiamoci bene alle prossime elezioni. 







<br /><br /><a href="http://laquila58.files.wordpress.com/2015/07/20150717-080107.jpg"><img src="http://laquila58.files.wordpress.com/2015/07/20150717-080107.jpg" alt="20150717-080107.jpg" class="alignnone size-full" /></a>

venerdì 10 luglio 2015

mercoledì 1 luglio 2015

Foreverliving

http://consulenzateamscandola.jimdo.com/servizi-di-consulenza



Ì


Oi